Browsing Tag

healty

colazione e merenda, Comfort Food, Conserve e Sott'olio, LA COLAZIONE, light

QUALCUNO HA FATTO LA MARMELLATA

20 giugno 2018

A proposito di wow… 
MANGIARE WOW – la rivoluzione inizia dalla dispensa –
esce tra pochissimi giorni.
Esattamente dal 28 giugno potrete trovarlo 
in tutte le librerie oltre che su Multiplayer e Amazon.
Le emozioni per me non sono ancora finite.
Ma oggi sono qui per parlarvi di un altro libro.
Le autrici, Laura e Sara, sono due care amiche: due ragazze veramente wow.
Il loro libro, PANCETTA BISTROT – ricette per tutte le ore –
è qualcosa di stupefacente.
Io stessa sono rimasta senza fiato quando
l’ho sfogliato la prima volta.
Meraviglioso, pieno di fotografie colorate e
ricette strepitose che mi sono già appuntata
per replicarle al più presto.
Con una di queste sto in fissa già da settimane e non
potevo condividerla con voi.
Io ve la riporto esattamente come la trovate
nel loro fantastico libro!
La parola d’ordine per questa confettura? Praticità.
Così buona e fresca da finirla a cucchiaiate!
Per di più a crudo, che con il caldo
che già la fa da padrone è una manna dal cielo.
Di fragole, probabilmente le ultime della stagione.
Gli ingredienti sono pochissimi e scommetto che
in casa li avete tutti.
Pronti, partenza…via!

 

confettura di fragole a crudo

ingredienti:

fragole, 250 g
zucchero di canna,
2 cucchiai

semi di chia, 2 cucchiai
1/2 limone, la scorza

Pulite e mondate le fragole tagliandole in pezzi grossolani.
Inseritele nel bicchiere di un frullatore e
frullatele per qualche secondo fino a ridurle in crema.
Unite lo zucchero di canna e i semi di chia,
aggiungete anche la scorza di limone.
Mescolate bene con l’aiuto di un cucchiaio e versate
la vostra confettura in un vasetto di vetro.
Lasciate riposare la vostra confettura per almeno 20 minuti
prima di consumarla, si conserva in frigorifero per 3 giorni.

 

 

Eventi

A VOLTE RITORNANO CON UN WOW

7 giugno 2018

Stavolta dovrebbe essere quella giusta,
riprendo a scrivere sul blog.
Assente giustificata, nell’ultimo anno e mezzo
ho scritto poco e niente.
Ma come ho detto, ero giustificata.
Da cosa?
Da un impegno meraviglioso, fatto di ricette e fotografie.
Risate e sbuffi di farina.
Un sogno bellissimo che ha preso forma
domenica al Wellness di Rimini.
Se ancora non avete capito di cosa sto parlando
sappiate solo che il 28 giugno ci si vede in libreria.
Con un libro strepitoso, dal nome ancor
più strepitoso se si può.
MANGIARE WOW – LA RIVOLUZIONE INIZIA DALLA DISPENSA –
è un piccolo scrigno di segreti sui cibi che fanno bene.
Ricette semplici veloci e coloratissime che 
vi faranno dire wow ad ogni pagina.
In questo libro troverete interessanti
introduzioni agli alimenti, di questo 
devo ringraziare Francesco Ruggero che è una vera
fonte di sapienza e che ci ha aiutato e supportato.
Oltre a lui questo libro deve la luce a lei,
la mia amica, che un giorno di febbraio
di un anno fa mi mandò un messaggio.
Breve e conciso, anticipato da poche parole:
Ti lancio un’idea così…
Che idea cara amica!
Se non fosse stato per lei, 
Manuela Bonci, non sarei di sicuro qua a scrivervi
e presentarvi il nostro fantastico libro wow.
Questo il nome che gli abbiamo dato da subito,
fin dalla prima cartella di file.
E ora eccoci qua, a pochi giorni dalla prima presentazione
in anteprima nazionale proprio nella nostra città.
Sembra quasi un sogno, ma non lo è.
Vi lascio con la foto di una ricetta presente
nel libro e tante foto fatte in vigna.
Con MANGIARE WOW ci vediamo in libreria 
dal 28 giugno!

Ps. Abituatevici alle foto, anche a quelle non food:
in quest’ultimo anno sono veramente andata in fissa!

 

 

Se non riuscite ad aspettare il 28 giugno 
potete ordinare Mangiare Wow sul sito 
Multiplayer!





colazione e merenda, Comfort Food, i Dolci, LA COLAZIONE, light

GALETTE ALLA MARMELLATA con frolla vegan

28 novembre 2017

Chi mi conosce lo sa.
Adoro la frolla e i biscotti in generale.
Non per niente mi definisco
una sgranocchiatrice cronica.
Il mio dolce preferito?
La crostata ovviamente.
Sarà per la frolla croccante,
per il ripieno alla marmellata…
Però a volte sono di corsa e non ho voglia
di realizzare coperture complicate.
A dir la verità manco di fare le striscette.
E così ecco che la galette diventa di buon grado
una versione rustica del mio dolce preferito.
Risolta la questione praticità rimane
 il consumo di quantità industriali di pasta frolla.
Burro e uova fanno bene 
ma con moderazione,
parola che difficilmente riesco ad associare
a galette, pasta frolla e crostata.
Qui ci vuole una ricetta che
 salvi le mie colazioni e merende
e spuntini.
E chi se non Chiarapassion poteva venirmi in aiuto?
Con la ricetta della sua crostata vegan mi ha conquistato,
come sempre.
Facilissima e veloce da preparare 
vi lascio qui la mia versione easy
con cui ho realizzato questa galette alla marmellata.
Enjoy!

 

galette alla marmellata

zucchero di canna, 80 g
olio di vinacciolo, 60 g
acqua, 60 g
farina 1, 250 g 
sale,
un pizzico
marmellata di more, 
3 cucchiai

In una ciotola unite lo zucchero di canna
all’acqua e all’olio di vinacciolo,
in alternativa potete utilizzare olio di semi.
Con un cucchiaio di legno mescolate per
far sciogliere leggermente lo zucchero.
Aggiungete la farina e il pizzico di sale.
Mescolate bene fino ad amalgamare gli ingredienti.
Compattate bene la frolla e rivestite con pellicola 
alimentare e mettete a rassodare in frigorifero
per 45 minuti.
Infarinate leggermente una spianatoia
e con l’aiuto di un matterello
stendete la vostra galette non troppo sottile,
dandole una forma più rotonda possibile.
Farcite con la marmellata lasciando 1 cm di bordo.
Ripiegate su se stessi i bordi della galette fino a 
richiuderla completamente.
Cuocete in forno già caldo a 180 gradi
per 20 minuti circa.
La frolla deve risultare dorata e croccante.
Lasciate intiepidire prima di servire.

 


 

i Dolci

METAMORFOSI IN ATTO

21 marzo 2017

La primavera è nell’aria, negli alberi in fiore che sbocciano dopo il lungo inverno.
Tutto attorno a me riprende vita e colore.
L’erba diventa improvvisamente più vivida e verde ogni giorno che passa.
Il cielo quando è terso pare di un azzurro quasi finto da quanto è bello.
A primavera rinasco anche io.
Mi svesto di strati come una cipolla, riprendo colore e joie de vivre.
L’inverno qua è stato buio e tetro, complici le solite allergie che ormai mi perseguitano.
Ma questo sfriccicorio nell’aria tersa e tiepida di questo fine marzo è come una medicina.
Una cura per il corpo e per l’anima.
Negli ultimi mesi sono scomparsa nonostante non abbia mai smesso un solo giorno di cucinare e fotografare.
La fotografia, questa passione così travolgente.
Diventata ormai una costante, una parte di me.
A farsi spazio a gomitate tra le tante passioni che da sempre mi attanagliano.
Chi mi conosce bene lo sa, da sempre sono una mutaforme.
Ho imparato a reinventarmi proprio da lui.
Grande inventore e giocoliere della vita.
L’unica mancanza vera nel mio oggi.
Strano che io rinasca proprio ora, proprio a marzo.
Sono anni che la primavera ha per me un altro significato.
Una punta di amarezza in fondo al cuore.
Ventuno.
Nel mezzo ci stanno tantissime me.
Ti sarebbero piaciute tutte, nonno.
A lui dedico questa nuova Elisa e a voi qualche novità sul blog.
Non troverete più solo ricette, ma conoscerete anche quello che mi circonda ed entusiasma ogni giorno.
Fotografie, ricette e parole.
La Tagliatella nuda è tutto questo.

 

         

 

Bowl con yogurt bianco, farro soffiato, fragole, mirtilli

&

fave di cioccolato raw

 

 

Lavate e tagliate le fragole per il lungo.
Versate lo yogurt in una ciotola, guarnite con il farro soffiato.
Aggiungete le fragole e i mirtilli.
Spolverate con le fave di cioccolato tritate.
Enjoi!

 

 

Quest’anno, le mie fragoline di bosco hanno ripreso vita.
Mentre ne aspetto la crescita mi gusto queste fragole buonissime coltivate in  un’ azienda nostrana.

 

light

ANNO NUOVO…VECCHI PROPOSITI

9 gennaio 2017

Succede tutti gli anni.
Gennaio parte carico di buoni propositi, idee e progetti.
Ma poi, quanti di questi riusciamo realmente a realizzare e portare a termine?
Io personalmente, spero sempre di riuscire a fare tutto quello che rimando in estate, per il caldo e la poca voglia di stare a casa.
Lo faccio quest’inverno. Ne avrò di tempo…
E poi…
E poi, immancabilmente alcuni progetti rimangono in un limbo tutto loro, in attesa di una stagione che non arriverà mai.
Ma quest’anno no.
Quest’anno non si rimanda.
Il primo buon proposito per questo nuovo anno sarà il non rimandare, il non trovare scuse e il tagliare rami secchi da troppo tempo.
Il secondo buon proposito sarà mantenere il primo.
Anche se vorrà dire lacrime e sudore.
Quindi, pronti…
Via, si parte con un nuovo anno fatto di ricette, fotografie e parole. 
Il primo post di questo duemiladiciassette è una ricetta velocissima.
Un succo buonissimo preparato in casa.
Uno dei buoni propositi di questo 2017 era provare l’estrattore che mi hanno prestato mesi fa.
E quindi, eccoci.
Oggi succo alla barbabietola e melograno.
E un augurio di un buon anno fatto di buoni propositi portati a termine.

SUCCO ALLA BARBABIETOLA E MELOGRANO
Write a review
Print
Prep Time
5 min
Total Time
5 min
Prep Time
5 min
Total Time
5 min
Ingredients
  1. 3 barbabietole, piccole
  2. 1 melograno, sgranato
  3. zenzero, 1 cm
Instructions
  1. Mondate, sbucciate le barbabietole e tagliatele a metà.
  2. Sgranate il melograno e inserite i chicchi nell'estrattore.
  3. Unite anche le barbabietole e lo zenzero sbucciato.
  4. Una volta che avrete ottenuto tutto il succo, spegnete l'estrattore e gustatevi al momento un succo dolce e genuino.
Notes
  1. Il melograno è un frutto spesso dimenticato per la maggior parte dell'anno, ma sapevate che è ricco di vitamine ed antiossidanti?
  2. Più melograno in questo nuovo anno!
La tagliatella ñuda https://latagliatellanuda.ifood.it/

CONSIGLIA Avocado burger