Gli Appetizer, Senza categoria

SONO LE 4 E TUTTO VA BENE.

26 febbraio 2014

O meglio non va bene.
Ancora una volta mi giro e rigiro nel letto.
Spalanco gli occhi e vedo buio,ancora presto per alzarsi.
Il mio corpo langue sotto il tepore delle coperte ma la testa è già un turbinio di idee…
Di solito è in questo momento che mi vengono le idee migliori in fatto di cibo tra mille buoni propositi per la giornata (tipo NON giocare o almeno provarci,a Candy Crush fino a notte fonda).
Ne sa qualcosa mio marito…già la sera prima inizio a domandare cosa si potrebbe mangiare.
Non siamo di quelle coppie ” a menù fisso” come le chiamo io.
Parlo di quelle famiglie in cui ad ogni giorno della settimana è abbinata una ricetta prestabilità.
Ad esempio,oggi è mercoledì e a casa di mia suocera (potete scommetterci) per cena si mangerà : cotolette impanate.
E’ così da anni,probabilmente da sempre. 
Ieri ci sarebbe stato l’arrosto e via dicendo…
Non ne discuto l’utilità soprattutto per chi lavora e ha figli.
Gestire tutto e decidere cosa preparare per pranzo e cena credo sia un arduo lavoro. E la mia stima va a tutte queste donne!!
Però…non pensate che svegliarvi una mattina con ancora in mente l’hamburger grondante salsa bbq che stavate sognando e sapere invece di dover mangiare il minestrone sia un pò triste?
Che anche se non era minestrone ed erano costolette sarebbe stato uguale,per quanto io ami le costolette di maiale…preferisco sempre l’hamburger.
O meglio,preferisco poter scegliere.
Che è poi uno dei motivi che mi fa mettere passione in cucina e in quello che cucino.
Svegliarmi in piena notte con in testa l’idea di fare la pasta sfoglia non mi era mai capitato però.
Anzi,rettifico.
Era capitato già altre volte,ma leggendo la lunga preparazione per realizzarla avevo sempre lasciato perdere.
Ma non questa volta.
Ancora mezza addormenta,recupero il Ricettario in dotazione con il robot da cucina Kitchen Aid e scorrendo le prime pagine trovo subito la ricetta che cercavo.
PASTA SFOGLIA SEMPLIFICATA.
Perfetto.
Giuliva come un’oca assonnata torno a letto,cercando di non fare il minimo rumore (avete presente,no? Tipo elefante ubriaco in una cristalleria…) mi rinfilo sotto le coperte per cercare di dormire (e lasciar dormire mio marito) almeno un altro pò.
Quando mi sono svegliata ero fiera e tronfia come un pavone prima ancora di comprare il burro per preparare la sfoglia.
Vado a rileggere la ricetta,scendo più giù della lista degli ingredienti e il mio sguardo diventa perplesso…
Inizio a contare i vari passaggi,le pieghe,il tempo di attesa in frigorifero…e per fortuna che era semplificata la ricetta!!
Niente panico,si fa tutto.
Ho detto niente panico.




Ps. Lo ammetto,questa sera per accompagnare questi stuzzichini sapete cosa preparerò??? Mmmm..non ho idee…
Fammi pensare…ci sono! 
Cotolette impanate.
Predico bene…razzolo male.



















VOLEVI LA PASTA SFOGLIA…scrigno di spinaci e brie



ingredienti : 


per la sfoglia : Ricetta tratta dal ricettario Kitchen Aid

(Io ho dimezzato le dosi)

110 gr di farina
80 gr di burro
1 pizzico di sale
100 ml di acqua fredda


ingredienti : per il ripieno


400 gr di spinaci freschi 
200 gr di Brie
1 uovo per spennellare 
semi di papavero per la decorazione



Iniziate con il preparare la pasta sfoglia :
Setacciate il sale e la farina e amalgamate con 25 gr di burro tagliato a tocchetti.
(Mi raccomando,tenete sempre il burro in frigorifero tra una lavorazione e l’altra,deve essere freddo).
Mescolate finché si formeranno tante briciole.a questo punto unite a poco a poco l’acqua e cominciate ad impastare fino a far diventare l’impasto liscio e sodo. Avvolgete nella pellicola per alimenti e riponete in frigorifero per 30 minuti.
Se volete nel frattempo potete preparare gli spinaci che avrete precedentemente mondato e risciacquato abbondantemente.
Per fargli depositare tutta la terra vi consiglio di tenerli a bagno in una capiente ciotola e scolarli dall’acqua sporca più volte,rimettendoli poi a bagno in acqua pulita.
Passateli direttamente in una padella senza scolarli troppo.
Salate e coprite con un coperchio.
Nel giro di qualche minuto appassiranno rilasciando la loro acqua.
A me piace lasciare le foglie belle croccanti per cui le scolo e poi le inserisco in uno scolapasta dentro una ciotola inserita a sua volta in una ciotola più grande contente ghiaccio e acqua.
Così facendo interrompiamo la cottura e l’ossidazione e rimangono di un bel verde brillante.
Poi gli posiziono sopra un peso e le lascio scolare.
Riprendete la vostra pasta e con un matterello tiratela fino a raggiungere le dimensioni di 30 cm per 20.
Spolverate spesso con la farina sia la pasta che la spianatoia.
Tagliate a listarelle 18 gr (circa!) di burro e adagiatele all’interno della vostra pasta, formando un rettangolo più piccolo.
Ora ripiegate la pasta su stessa facendo combaciare i lati ma non sovrapponendoli,per il senso della lunghezza.
Ripiegate i due lati (quelli laterali senza il burro) per chiudere la pasta,riavvolgete con la pellicola e riponete nuovamente in frigorifero per 10 minuti.
Prendete l’impasto,giratelo al contrario e con il matterello ristendetelo nelle dimensioni iniziali.
Ripiegatelo (senza aggiungere burro)per la lunghezza facendo combaciare ma non sovrapporre la pasta e poi ripiegate su se stesso.
Riavvolgete con la pellicola e fate nuovamente riposare 10 minuti in frigorifero.
Ripetete l’operazione di stesura (aggiungendo il burro tagliato a listarelle) per altre due volte,ripiegando e riponendo in frigorifero 10 minuti (è una rottura lo so…).
Fate un ultimo passaggio di stesura e piegatura,riavvolgendo nella pellicola trasparente e ora fate riposare per almeno 1 ora.
Ci sono un sacco di tempi morti,lo so!!
Potete tagliare il Brie,nel frattempo,in fettine spesse e lunghe.
Comunque,spolverate la spianatoia e con l’aiuto delle mani iniziate a schiacciare la pasta,così si deformerà meno mentre la stendete. Con il matterello assottigliatela ma lasciatela consistente.
Ritagliatela in 4 rettangoli di uguali dimensioni,adagiate il brie sotto e posizionate qualche spinacio sopra. Richiudete la pasta come preferite (io ho fatto una treccia) e spennellate con l’uovo.
Spolverate con i semi di papavero e cuocete in forno già caldo a 190° per 20 minuti circa.
La sfoglia deve essere bella croccante e dorata…













You Might Also Like

15 Comments

  • Reply Chiara Setti 27 febbraio 2014 at 7:01

    Hai tutta la mia stima amica!!! Io con la pasta sfoglia non mi sono ancora cimentata ma adesso mi fai ricordare che avevo chiesto il ricettario del KA e che non mi è ancora arrivato!!! Complimenti per questo bellissimo scrigno! Un bacione

    • Reply latagliatellanuda 27 febbraio 2014 at 12:58

      Ci sono riuscita Chiara!!! Gioia immensa…!!!
      È un bel librone il ricettario,devi averlo assolutamente!
      Un bacio

  • Reply sississima 27 febbraio 2014 at 12:10

    ahahahahah il tuo post mi ha fatto sorridere perchè invece io sono a "menù fisso" vale a dire il lunedì carne, martedì io pesce (il mio compagno affettato e formaggio, lui non mangia pesce) e così via…sabato sera sempre pizza (fatta in casa) e domenica libero!! (credo che sia per organizzazione mentale…) Strudel gustoso e invitante, un abbraccio SILVIA

    • Reply latagliatellanuda 27 febbraio 2014 at 13:00

      Non me ne volere Silvia…hi hi!!
      Ecco se devo dirla tutta la domenica noi al 99,9 % pizza!!!
      Un bacione!

  • Reply Passione Light 27 febbraio 2014 at 12:24

    La notte ti ha portato consigli perchè lo strudel è molto bello. Complimenti
    Se ti va di sbirciare e di unirti http://www.passionelight.it
    A presto. Lorena

  • Reply Mirtillo E Lampone 27 febbraio 2014 at 14:36

    LA PASTA SFOGLIAAAAAAAA???? Io non so nemmeno da dove cominciare con queste ricette complicate! Hai veramente tutta la mia stima…magari la prossima volta mettiti a pensare un po' più tardi, che so, verso le sei! 🙂
    Amica, tu sei pazzerella, mi piaci così! Ti abbraccio!

    • Reply latagliatellanuda 27 febbraio 2014 at 20:20

      Amica,hai visto un'altra delle mie pazzie…
      Però è stata una bellissima avventura!!
      Ti abbraccio tanto!!

  • Reply Patty Patty 28 febbraio 2014 at 18:00

    Ma quando ci scatta l'accensione della ricetta che non ci fa dormire…. la verità… io sono talmente in debito di sonno per merito della fatina piccola che dopo quattro anni ancora si sveglia per bere e fare pipì che le ricette me le sogno solo di giorno… 😀 Bellissimi questi scrigni, bellissimi!! Un bascione!

    • Reply latagliatellanuda 2 marzo 2014 at 20:26

      Patty ma quando scatta la pazzia scatta,giorno o notte non importa!
      Belle queste pazzie!
      Un bacio!!

  • Reply Francesca P. 5 marzo 2014 at 22:01

    Mi piace come scrivi, ci metti ironia e umorismo… 🙂
    Se ti dicessi che sempre più spesso penso a cosa cucinare o a ricette per il blog prima di addormentarmi?! Quando ho già spento la luce e tutto tace, dovrei solo concentrarmi per farmi venire sonno e invece scrivo una lista della spesa mentale, penso a quali stoffe usare per le foto, all'ingrediente che manca e devo assolutamente prendere, all'idea che mi farà svoltare la cena, a quella ricetta che mi aspetta da troppo tempo ecc ecc… 🙂

    • Reply latagliatellanuda 6 marzo 2014 at 13:09

      Francesca anche tu mi fai sorridere…penso a te mentre stai per addormentarti ma il cervello continua a elaborare!! Capita anche a me..
      Secondo me è meglio che contare le pecore per addormentarsi!
      Un abbraccio!

  • Reply valentina-latte dolce fritto 22 marzo 2014 at 12:09

    Rido perché capita anche a me di svegliarmi nel cuore della notte e non dormire più… e penso penso penso, anche alle ricette 🙂
    Se non l'hai ancora ricevuto qui c'è un premio per te:
    http://lattedolcefritto.blogspot.it/2014/03/un-saluto-all-inverno-lasagne-al-piatto.html
    Tranquilla! niente catene se non ti va, è solo un modo per dirti che ti ho seguita per un po' e ho pensato a te!
    Valentina

    • Reply latagliatellanuda 26 marzo 2014 at 20:10

      Ciao Valentina…per fortuna non sono l'unica allora!! ; )
      Ti ringrazio per il premio che dedico a tutti quelli che come te sorridono leggendomi!

  • Reply Lucilla 10 maggio 2014 at 14:30

    Mi piacciono un sacco le tue ricette!!!
    Complimenti per il tuo blog! ^.^
    Ciao ciao!

    P.S. Se ti va di passare a trovarmi, mi trovi qui http://coeurdepaindepices.blogspot.it/

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Nocciolotti senza cottura