La Carne, Senza categoria

A COME ASOCIALE

26 novembre 2013

Lo ammetto.
Adoro stare rinchiusa in casa,soprattutto in inverno.
Quando fuori è freddo e magari nevica come in questo momento.
Ecco,ditemi voi se é così sbagliato starsene davanti al camino rovente mentre fuori il mondo gela.
Secondo me no!
Certamente bisogna stare molto attenti dal non farsi prendere dalla noia,ma per una come me é molto difficile.
Ho un sacco di passioni e un sacco di tempo per assecondarle.
Vado a periodi,una volta è la pittura,una volta la pasta di zucchero,un’altra la cucina e poi la scrittura,il fai da te…e via discorrendo.
Sarei anche una sportiva,non fosse che qualche problemino alla schiena mi tiene ferma dall’allenarmi come un’ossessa.
Comunque,come a parecchi accade,con l’arrivo del primo freddo cado in letargo.
Come un orso,mi rinchiudo nella mia tana e ne esco a primavera,salvo sporadiche occasioni mondane .
Anche perché sinceramente parlando,non é che con 3 gradi abbia così voglia di stare a gigioneggiare in giro.
Eh,quando ero giovane…allora non mi fermava nulla,nemmeno il freddo. Nevicava e io ero capace di uscire con un sandalino tacco 12 con una nonchalance che ora come ora mi spaventa quasi.
Ora,per farmi uscire a passeggio con il freddo devo bardarmi di stivali pelosi,di quelli che una volta che li indossi non li toglieresti più.
Si,lo so.
Alla maggior parte,QUEI famosi stivaletti con il pelo fanno ribrezzo,ma io ne sono stata una fautrice fin da subito. Anzi,quando ancora in Italia non esistevano,io scatenavo i conati di vomito di chiunque me li vedeva addosso.
Sono la mia difesa contro i piedi gelidi che mi perseguitano durante i mesi freddi…
E’ importante avere i piedi al caldo soprattutto se hai un braccio che è costantemente tatuato,che mi obbliga a stare mezza nuda con conseguente pelle d’oca e freddo polare.
Eh si,perchè per farlo guarire prima io lo lascio all’aria,e va bene a maggio ma a fine novembre…provoca non pochi problemini di gelo diffuso.
E così eccomi qua,il camino accesso che mi fa compagnia mentre fuori c’è un tempo da lupi.
Sono pochi giorni che il freddo quello vero è arrivato ma io già non ne posso più.
Del buio presto,del vento freddo e del dovermi coprire come un inuit ogni volta che esco dal tepore di casa mia.
Metti il giubbotto,i guanti e la sciarpa (io odio le sciarpe!),togli il guanto destro perché sennò non riesci ad usare il telefono…rimetti il guanto perché stai congelando…ritogli il guanto perché non riesci a trovare le chiavi di casa nella borsa…e che stress!!!
Che poi dipende dove vai. 
A entrare in alcuni negozi ti vengono le caldane come una donna in menopausa…non parliamo poi dei centri commerciali,dove commesse seminude anche alla vigilia di Natale,lavorano con 40 gradi soffocanti e tu che vieni da -0 gradi,tutta bardata con pure il collo di pelliccia,sudi manco fossi in Thailandia.
La Thailandia…lo sapete che ho una passione sfrenata per lei.
Con le mani gelate nonostante il tepore del camino acceso,digito freneticamente sulla tastiera tutti i termini di ricerca che mi vengono in mente sulla Thailandia.
Mari e cieli azzurri bucano lo schermo,sabbia bianca che aspetta solo di essere calpestata mi acceca lo sguardo.
Guardo fuori,la neve inizia ad attaccare.
Non importa.
Intanto preparo il gulash,con questo tempo è quello che ci vuole.
Tanto devo resistere solo un altro pò,il conto alla rovescia è già inziato…tra 60 giorni sarò con le chiappe al caldo.
Invidia eh?!?



Speriamo,perchè in Thai in questi giorni il tempo non è mica tanto diverso che da noi…)















YOU KNOW GULASH?


ingredienti : per 4 persone

800 gr di coppa di maiale tagliata a cubetti
100 gr di lardo tritato al coltello
400 gr di patate
2 grosse cipolle bianche 
1 sedano 
1 carota
2 cucchiai colmi di paprika dolce
150 gr di triplo concentrato di pomodoro
1 litro circa di brodo di carne
1 cucchiaino di sale aromatico
olio evo
sale 
pepe


Pelate le cipolle e affettale a fette sottili,mondate anche la carota e il sedano e tritateli grossolanamente.
Prendete una casseruola capiente (io ne ho usata una in ghisa) e copritene il fondo con l’olio d’oliva e fate soffriggere le verdure,dopo qualche minuto unite il lardo tritato e fate cuocere insieme altri 10 minuti. 
Ora unite la carne e fatela rosolare a fiamma alta.
Aggiungete la paprika e mescolate bene.
Abbassate la fiamma e fate insaporire bene la carne per qualche minuto,poi unite il concentrato di pomodoro e amalgamatelo bene.
Bagnate con abbondante brodo,deve coprire tutta la carne e le verdure,mettete il coperchio alla vostra casseruola e fate sobbollire a fuoco basso per almeno 30 minuti.
Pelate le patate e tagliatele a cubetti,unitele ora alla carne sul fuoco,salate e pepate e aggiungete del sale aromatico (o un insaporitore di carni).
Mescolate di tanto in tanto,controllando che le patate diventino tenere.
Quando il brodo sarà stato quasi completamente assorbito (ci vorrà un’ora buona) dalla carne e dalle verdure il vostro gulash sarà pronto.
Gustate caldo e servita accompagnato da crostini di pane dorati.
E’ ottimo come rimedio anti freddo!







You Might Also Like

8 Comments

  • Reply Mirtillo E Lampone 27 novembre 2013 at 15:39

    Tesoro, non credo proprio si tratti di essere asociali…che poi non è una parola che mi verrebbe da associare a te…ma proprio di letargo. Ne parlavo l'altro giorno anche io non so con chi…uscire con questo freddo proprio fa passare la voglia. Già io non sono una che ama la vita mondana, poi non ho manco i soldini per uscire spesso, per cui…tutto verte verso un'unica soluzione: CASA. Coperte, caldo, plaid, divano, tv, serie tv, coccole, minestre calde, patatine fritte. Insomma tutto quello che si può fare per tenere le proprie membra tra le quattro mura domestiche. E da quando nelle quattro mura ho 2 pelosi e un amore meraviglioso…direi che non ho bisogno di altre giustificazioni! ^_^
    Un bacio tatuata mia!!!! T'adoro!

    • Reply latagliatellanuda 27 novembre 2013 at 20:27

      Tesoro bello ma alla fine quanto è bello rintanarsi nella propria casina,soprattutto quando si ama e si è riamati??? Non si ha bisogno di altro!!!
      Un bacio grandissimo!
      Un baciotto anche a Chorizo e Baguette!! Sono troppo teneri!

  • Reply la cucina della Pallina 27 novembre 2013 at 15:59

    descrizione precisa precisa di tutto eh!!! è proprio vero gennaio canottina, giubbino no lo lascio in macchina sennò devo pagare anche il guardaroba, tacchetto, 3 del mattino fuori dalla discoteca…..ora invece? camino tutta la vita,peccato non ce ne sia uno portatile a zaino 🙂
    ci posso mettere anche una polenta con il tuo gulash?
    bacio
    raffaella

    • Reply latagliatellanuda 27 novembre 2013 at 20:30

      La polenta!!!!! Buona con il gulash…la prossima volta ci provo anche io!!
      Sai che da quando ho scoperto la borsina dell'acqua calda elettrica non me ne separo più??? Sempre l'età che avanza!!! Magari la metto in borsa quando esco.. ; )
      Un bacio!

  • Reply Patty Patty 27 novembre 2013 at 18:16

    Anche io sono un animale da letargo… appena attaccano i primi freddi da casa mi schiodano solo gli impegni delle figlie (e qualche volta faccio pure quella che si dimentica di portarle)…. Mi piace il goulash, è caldo, speziato… inzomma un piatto da camino! Un bascio tesoro!

    • Reply latagliatellanuda 27 novembre 2013 at 20:33

      Come ti capisco…l'inverno dovrebbe durare meno,molto meno!!
      O avere 27 gradi costanti…
      Ma siccome non si può,noi ci difendiamo con il gulash!!!
      Un bacio Patty!

  • Reply Silvia M 28 novembre 2013 at 10:58

    Ciao Elisa: evviva il camino, il letargo invernale e gli stivali pelosi!
    Il tuo gulash è molto invitante e contribuirebbe al riscaldamento della mia persona.
    La Thailandia non l'ho mai visitata ma immagino proprio che sia un posto magnifico, io sono recentemente tornata da una vacanza e mi sa che quindi sarà lunga prima della prossima… 🙁
    Mi sono unita ai tuoi lettori e ti seguo volentieri.
    Baci!

    • Reply latagliatellanuda 28 novembre 2013 at 21:27

      Ciao Silvia!! Benvenuta!! Vedo con piacere che non sono l'unica a stare al calduccio in inverno… ; )
      Se ti capita fallo un giro in Thai,merita davvero!! E' il paese dei sorrisi!!!
      Un bacio!!

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Avocado burger