Monthly Archives

maggio 2013

i Dolci, Senza categoria

E A TE,PIACE PICCANTE?

19 maggio 2013

Nero come la notte
Rosso come la passione
Nero come il cioccolato
Rosso come il peperoncino
Sensuale e voluttuoso…con un pizzico di euforia.
Una benda attorno agli occhi per assaporare appieno un insieme di sapori travolgenti.
Piccoli morsi e un piacere crescente,sempre più intenso…
Stiamo ancora parlando di dolci???
Una coccola,per me e per voi…per una domenica sera speciale.





VM 18 : CUPCAKE AL CIOCCOLATO E PEPERONCINO


ingredienti :

150 gr di farina
150 gr di zucchero
150 gr di cioccolato fondente al 70 per cento
120 gr di burro
2 uova
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale


Fate sciogliere la cioccolata a bagnomaria poi lasciatela intiepidire.
Nel frattempo montate il burro con lo zucchero,quando il composto sarà spumoso unite le uova e continuate a montare.
Ora aggiungete la cioccolata fusa e mescolate bene dal basso verso l’alto per non fare sgonfiare il composto.
In una ciotola setacciate la farina e aggiungete il peperoncino e il sale,mescolate e unite il lievito.
Unite la farina al composto di cioccolato e uova e mescolate nuovamente.
Riempite i pirottini da cupcake per 3/4 circa e poneteli in una teglia. Cuocete in forno a 180° per 20 minuti circa. 
Vale la prova dello stecchino.
Una volta raffreddati ricoprite con altra cioccolata fusa e sono pronti da gustare…Buona serata!






Il Pane e Affini, Senza categoria

MARE MARE

14 maggio 2013

Ho già detto quanto io ami la primavera? Il sole,il mare,la mia Rimini e ultima ma non ultima la birra?

Se ancora non l’aveste capito adoro tutto ciò e oggi vi faccio un regalo.
Con la mente e purtroppo solo con la mente,oggi vi porto al mare.
Si perché per un riminese,appena spunta un pò di sole è d’obbligo la capatina in spiaggia…Per la verità oggi è già la terza volta che vado al mare…
Beata me…
Comunque non tergiversiamo.
Preparo la borsa : asciugamano perché oggi c’è vento e il pareo volerebbe via,protezione solare dato che l’ultima volta mi sono scottata,cuffie per la musica,una banana(il mio frugale pranzo),il libro di Love Story scovato ieri a un mercatino e sono pronta.
Mi lego i capelli in una coda di cavallo,indosso il casco e parto per il mare.
Sole cocente e profumo di fiori mi accompagnano per il mio percorso.
Pochi minuti e arrivo sul lungomare.
Chi conosce Rimini lo sa,capisci che è arrivata la stagione quando senti quel profumo.
Un misto di crema abbronzante e fiori.
Ti pervade e in quel momento sai che è già virtualmente arrivata l’estate.
La spiaggia è quasi deserta,i bagnini che sistemano lo stabilimento per la stagione ormai alle porte,qualche turista e naturalmente qualche fortunato riminese che come me può godersi il mare anche durante la settimana.
Scordatevi l’immagine della Rimini ad agosto,con il pienone di turisti e i lettini praticamente affiancati uno all’altro…
Quella di oggi è un’altra storia.
Oggi posso godermi la solitudine,musica nelle orecchie e un bel libro.
Le onde si infrangono sulla riva.
Aquiloni da kite svolazzano nel blu. Confusi tra cielo e mare…
La sabbia è calda e impalpabile sotto i miei piedi,mi stendo sul letttino lasciandomi baciare dal sole.
Potrei essere anche in vacanza…
E’ caldo malgrado ci sia abbastanza vento e mi lascio cullare dalla musica.
Rilassata al massimo.
Trascorro il pomeriggio così,tra una pagina del libro e una pennichella.
Nei momenti di lucidità inizio a pensare alla cena… 
Certo con un caldo così questa sera si potrebbe anche cenare in giardino…
Voglio portare un pò di questo pomeriggio a casa con me,per cena. 
Cenetta messicana e una birra gelata (si,lo so,sono ripetitiva con ste birre…ma che ci volete fare,ve l’ho detto che l’adoro!) sono perfette.
Preparerò delle tortillas e il mio chili di carne,peperoni grigliati ripieni al formaggio e altri stuzzichini.
Però altri 5 minuti di relax non me li toglie nessuno.






TORTILLAS MESSICANE 



ingredienti : 




300 gr di farina (io uso la farina normale,sono allergica al mais)
200 ml di acqua 
3 cucchiai di olio evo
1/2 cucchiaino di sale


Setacciate la farina in una grande ciotola,unite l’acqua in cui avrete già fatto sciogliere il sale e aggiungete l’olio.
Mescolate con un cucchiaio finchè non avrete amalgamato tutti gli ingredienti.
Ora versate l’impasto su una spianatoia cosparsa di farina e iniziate ad impastare. Lavorate per 10 minuti circa,meglio 15…
Quando l’impasto diventerà bello liscio e sodo sarà pronto.
Coprite con un canovaccio umido e fate riposare 10 minuti.
Una volta pronto allungatelo leggermente e tagliate in 6/8 parti uguali,dipende dalla grandezza desiderata.
Ricavatene altrettante pagnotte e stendetele sottili con un matterello. Scaldate un testo per piadina o una teglia antiaderente di forma rotonda,in alternativa utilizzate una padella sempre antiaderente. Cuocete per 1 minuto circa per lato,quando si formeranno le bolle bucatele con una forchetta e girate la tortillas. Mantenetele al caldo in un canovaccio pulito man mano che le cuocete.
Farcitele a piacimento.
Sono ottime anche con gli affettati e potete utilizzarle anche al posto del pane con ogni pietanza.




i Dolci, Senza categoria

VITE

10 maggio 2013

Vite.
Quante cose si fanno con una vite?
La prima che mi viene in mente è il vino,rosso come piace a Noi.
Ma vite per me significa anche Ikea…
Pomeriggi e notti passate a montare mobili,e di vite ne abbiamo usate tante.
E le vite a Candy Crash?
Prima ero l’unica caramellatrice della casa,ora ho contagiato anche Lui…con conseguenze inimmaginabili.
Sempre alla ricerca di vite dunque.
E sempre Vite,ma questa volta il ristorante.
Qui abbiamo passato serate molto speciali,festeggiato compleanni e ricorrenze.
Qui Lui mi ha chiesto di sposarlo,tra le lacrime degli amici e dei camerieri.
Qui abbiamo festeggiato il nostro matrimonio con gli amici più cari.
E sempre qui sabato festeggeremo 10 anni di vita insieme.
Ne abbiamo viste tante e passate ancora di più.
10 anni vissuti al massimo con a fianco una persona speciale come solo Lui sa essere.
Da Wikipedia : La Vite è un rampicante che per crescere si attacca a dei sostegni o tutori.
Lui per me è stato quel sostegno.
E io spero di esserlo stata per Lui.
Due vite legate insieme.
Voi quante vite avete vissuto?
Quante ne vorreste ancora vivere?
Io non chiedo tanto. Non chiedo altre vite.
Mi bastano altri 10,100,1000 anni di una vita come questa.
Con tutto il mio amore.






“Like the legend of the phoenix
Our ends were beginning
What keeps the planet spinning
The force from the beginning.

(Daft Punk ft Pharrell Williams)
































PROPRIO COME TE 




ingredienti : 


130 gr di cioccolato fondente
80 gr di zucchero
80 gr di burro 
20 gr di farina
2 uova
cacao in polvere
zucchero al velo per guarnire 

L’avete riconosciuta? E’ la famosa ricetta dei tortini al cioccolato dal cuore caldo…
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria,una volta fuso unite il burro ammorbidito e tagliato a tocchetti,mescolate bene.
Spegnete la fiamma e togliete dal fuoco.
Imburrate degli stampini per muffin (in alternativa vanno bene anche quelli in alluminio).
Spolverateli con il cacao ed eliminate quello in eccesso.
Ora aggiungete al composto di cioccolato e burro,lo zucchero,che avrete precedentemente miscelato con le uova aiutandovi con una frusta.
Unite la farina setacciata e mescolate alla perfezione.
Riempite gli stampini lasciando lo spazio per farli crescere,circa un dito prima del bordo.
Cuocete in forno per 12/13 minuti circa così il cuore rimarrà cremoso. Una volta pronti,fate raffreddare pochi minuti e spolverizzate con lo zucchero a velo.




La Carne, Senza categoria

V.I.M. ovvero Very Important Moments

9 maggio 2013

Attimi.

La vita ne è scandita…un attimo ed è pronto,un attimo per mettermi lo smalto,un attimo e ho finito il lavoro…
Ma di questi attimi quanti ne viviamo davvero?
Troppo presi dalla routine quotidiana per godersi un attimo la vita…e così fugge via…attimo dopo attimo.
Ma ci sono momenti in cui devi rallentare,il tuo fisico te lo impone e la tua mente ha bisogno di leggerezza.
Ieri pomeriggio,il sole è uscito prepotente dalla coltre di nubi che lo avvolgeva e il caldo improvviso mi ha scaldato la pelle.
In giornate come queste c’è solo un posto che mi allenta i nervi.
Rimini,sinistra del porto.
30 minuti della mia vita,una birra ghiacciata e le barche ormeggiate a fare da sfondo al primo aperitivo dell’estate.
Io e mio marito,gli sguardi dicono tutto…bicchieri che tintinnano e mani che si intrecciano.
Un brindisi alla felicità e un benvenuto all’estate.
A volte basta un attimo,pochi minuti rubati alla solita vita per continuare a vivere!





























VIZIO PER DUE


ingredienti :


1 costata di manzo da 900 gr circa (il primo taglio,quello vicino al collo,da veri intenditori)
olio evo
aghi di rosmarino
sale affumicato al faggio
pepe frantumato



Preparate il barbecue : accendete il fuoco e mentre aspettate che la brace diventi incandescente aprite una bella birra gelata.
Si sa,cuocere al barbecue mette sete.
Ora posizionate la carne sulla griglia,fatela cuocere per 4 minuti poi spostatela di 45°. In questo modo otterrete una perfetta maillard,una deliziosa crosticina all’esterno e una carne tenerissima all’interno.
Quando il lato sulla griglia sarà brunito potete girarla.
Anche in questo caso aspettate 5 minuti e poi girate di 45°.
Per avere una cottura ottimale potete servirvi di un termometro da cucina,se vi piace al sangue come a me,ompistate 46° e quando la bistecca avrà raggiunto la temperatura al cuore toglietela dal fuoco.
Adagiatela su un tagliere e fate riposare 5 minuti prima di tagliarla,così i succhi della carne si riequilibreranno e la carne avrà un sapore più succoso.
Condite con sale e pepe e olio a crudo,a piacere unite gli aghi di rosmarino.






i Dolci, Senza categoria

L’OCCASIONE GIUSTA

5 maggio 2013

Domenica.
Una calda giornata di inizio maggio.
Piove a intermittenza.
Un pomeriggio sul divano passato a coccolarsi.
Voglia di tenerezza e dolcezza.
Mi crogiolo nel “non tempo”…oggi niente furia,niente urgenza,niente fretta.
Solo Amore.
Zero voglia di cucinare.
Resti di una torta regalatami ieri dal fornaio mi guardano tristi dalla scatola di latta. 
No,il ciambellone proprio non mi va.
Ho voglia di qualcosa di tremendamente buono. 
Quasi fanciullesco.
Sicuramente colorato.
Colore a rallegrare una giornata grigia,solo fuori dalla porta.
La cioccolata c’è. Granella di zucchero arcobaleno anche.
Sono sollevata di non dover cucinare una torta per poi doverla massacrare…
Oggi è il giorno giusto.
Oggi è quel giorno.
Preparo i cake pops.






























CAKE POPS VELOCISSIMI


ingredienti :


200 gr di torta soffice (io l’avevo già pronta,se non avete questa fortuna potete preparla voi,la ricetta della torta a vasetti va benissimo).
2 cucchiai colmi di cioccolata spalmabile
150 gr di cioccolato fondente
codette di zucchero
bastoncini per lecca lecca 


Sgranate la torta con una forchetta fino a formare tante briciole.
Unite la cioccolata spalmabile e mescolate bene,sempre con la forchetta. Il composto dovrà risultare abbastanza omogeneo.
Ora formate tante piccole palline lavorando la pasta con le mani.
Scaldatela bene,eviterete che i cake pops si crepino.
Adagiateli su un vassoio rivestito con carta forno e ponete in freezer per 30 minuti circa.
Fate sciogliere la cioccolata a bagno maria e togliete i dolcetti dal freezer.
Ora,con molta delicatezza,prendeteli per lo stecco e immergeteli nella cioccolata fusa uno alla volta. Aspettate un paio di secondi che la glassa si rapprenda e poi tuffateli nella granella di zucchero. Mi raccomando,preparatene uno per volta,altrimenti la cioccolata si raffredda e poi non riuscirete a fare aderire gli zuccherini. Adagiateli su un vassoio o un piatto.
Una volta che avete completato tutti i cake pops riponete in frigo e resistete alla tentazione di mangiarli tutti subito.




CONSIGLIA Pasta avocado e pomodorini