il Pesce, Senza categoria

IL MARE D’INVERNO

7 marzo 2013

Strade bagnate. Profumo di terra. Un sole incerto che non sa se fare capolino tra le nubi oppure no. Ma intanto oggi non piove.
Per adesso.
Vorrei che fosse già primavera e non sono l’unica.
Anzi estate…e lamentarmi per il caldo afoso e insopportabile.
E allora vado al mare,a rifarmi gli occhi con il luccichio del pallido sole sulle onde. Una ragazza che gioca con il cane e una palla rossa,una coppietta che passeggia mano nella mano e la sabbia…sarà gelata ma la sento già calda sotto i piedi…
Al mare,in inverno,bisogna lavorare di immaginazione,si sa.
Come il chiosco di porcini che vedo all’orizzonte…
Sogno o son desta? In spiaggia,a Rimini,ovuli e funghi freschi???
Ecco,a volte quello che non ti aspetti è proprio quello che stavi cercando…Una mattinata soleggiata anche se ha piovuto tutta notte,i porcini in spiaggia…e un idea per una nuova ricetta.
Nascono così:


LE CAPESANTE INSOLITE 


ingredienti :

6 capesante già pulite e private della conchiglia
1 porcino bello pasciuto
20 gr di prosciutto di Mora Romagnola
3/4 fette di pane Toscano
Brodo vegetale
Olio evo
Sale e pepe
Bacche rosa

Per chi non la conosce,la Mora Romagnola è una razza di suino autoctono,a pelo nero,con antenati nobilissimi. Per citarne alcuni la Cinta Senese e il Pata Negra,il suo cugino iberico.
Le sue carni sono saporite,i salumi hanno un sapore strepitoso.
E’ stata da poco inserita tra i presidi di Slow Food.
Io vi consiglio di provarla,se ne avete l’occasione,ne vale veramente la pena!
















Pulite il porcino con uno straccio umido,tagliatelo a listarelle e fatelo cuocere con 1 cucchiaio di olio e un sentore di aglio. Salate pepate e aggiungete 1/2 bicchiere di brodo vegetale. 
Ci vorranno circa 10 minuti.
Nel frattempo pulite e lavate le capesante,a me mia suocera me le prepara già lei,esperta pescivendola…
Per cui risparmio tempo!
Fate dorare in una padella delle fettine di pane,io le ho tagliate a cerchio,voi fatele pure come preferite. Quando il pane è pronto,toglietelo dal fuoco e mettetelo da parte. Nella stessa padella fate croccantizzare il prosciutto tagliato a listarelle.
Scaldate un filo d’olio in una padella antiaderente e fate dorare le capesante per circa 3 minuti per lato,dipende dalla grandezza.
E adesso assemblate il tutto : il pane,una cucchiata di funghi,la capasanta e il prosciutto ad ornare il tutto…una spolverata di pepe rosa e avete finito! Bon Appétit! 


You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Ely 7 marzo 2013 at 22:06

    Eli è meraviglioso quanto hai scritto.. e anche quanto hai preparato! Davvero, i miei complimenti e grazie, sia per la ricetta sia per le emozioni che mi hai regalato 🙂 Un bacino!

  • Reply Insane Bazar 8 marzo 2013 at 6:47

    Caspita Elisa che bella introduzione al piatto e sopratutto che splendida ricetta. Tra l'altro con il pane tagliato a cerchio e "assemblata" in questo modo si presenta anche in maniera decisamente professionale! brava =)
    Buona giornata!
    Bisu

  • Reply Claudia 8 marzo 2013 at 11:38

    Ciao… ma che bella ricetta.. davvero molto sfiziosa! Ma soprattutto che bella introduzione.. scrivi molto bene.. complimenti!!!! Buona giornata 🙂

  • Reply latagliatellanuda 8 marzo 2013 at 15:12

    Grazie per i complimenti,è stata una folgorazione in riva al mare… Buona giornata!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Avocado burger